27 Maggio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

WhatsApp, con lo streaming video mai più memoria esaurita

WhatsApp, con lo streaming video mai più memoria esaurita

Scritto da Redazione

- 22 Novembre 2016

WhatsApp non l’unico servizio di messaggistica istantanea presente sul mercato, ma considerando il numero di utenti attivi è impossibile non considerarlo leader del settore. Tanti utenti preferiscono altre applicazioni, magari più attente alla privacy oppure più ricche di opzioni, le cose però stanno cambiando e WhatsApp sta continuando a introdurre nuove feature per restare sul trono. Sono mesi di intenso lavoro, i risultati ottenuti fino a ora non bastano e si punta a nuove funzioni per gli utenti di tutto il mondo. Una in particolare sta destando molta curiosità in queste ore. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

WhatsApp cambia pelle

Nelle scorse settimane vi abbiamo parlato dei problemi legati alle "mentions" nei gruppi, oggi vi sveliamo i piani per il futuro di WhatsApp. L’India è una piattaforma molto interessante per sperimentare novità, anche Google la utilizza come banco di prova per i suoi nuovi prodotti. Si tratta di un mercato florido, in grande fermento ed espansione, un orizzonte che i colossi tecnologici non possono ignorare.

Proprio in India WhatsApp sta provando su pista la nuova funzionalità, riguardante la possibilità di effettuare streaming video all’interno di una chat. Questa feature apre scenari molto interessanti, il video inviato da un altro utente infatti non richiede il download (con conseguente salvataggio sulla memoria del dispositivo). Avete presente i problemi derivati dalla memoria piena dello smartphone per i troppi video ricevuti da WhatsApp?Dimenticateveli: presto potrebbero essere una cosa del passato. L’interfaccia grafica sarà cambiata, via il tasto download e al suo posto un grande Play.

E’ comunque possibile evitare lo streaming del contenuto in questione, scaricando il filmato per vederlo in qualsiasi momento tramite un piccolo comando presente in basso a sinistra. Al momento solo gli utenti indiani stanno sperimentando la nuova feature, non sono arrivati chiarimenti circa il rilascio globale ma tutto lascia pensare che, dopo un periodo di testa, la novità diventerà fruibile per tutti. Aspettiamo fiduciosi.

Potrebbero interessarti