12 Novembre 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

WhatsApp: come scrivere in grassetto, corsivo e barrato

WhatsApp: come scrivere in grassetto, corsivo e barrato

Scritto da Giulia Adonopoulos

- 29 Agosto 2017

Su WhatsApp ci sono due semplici modi per scrivere in grassetto, corsivo e barrato. Ecco come fare.

WhatsApp è un’app di messaggistica molto amata anche grazie alla possibilità di personalizzare tutto, dagli stati alla foto profilo passando per lo sfondo della chat.

Inoltre, a differenza di Facebook, WhatsApp supporta la formattazione dei testi in chat, e pertanto consente di scrivere in grassetto, corsivo e barrato.

Questa funzione è presente da tempo ed è disponibile sia su iPhone che sui dispositivi Android, ma ancora non tutti gli utenti sanno (o si ricordano) qual è il trucco per far uscire il testo formattato in chat. Scrivere in corsivo, barrato o grassetto su WhatsApp è molto semplice: basta aggiungere un simbolino a inizio e fine parola/frase è il gioco è fatto. In alternativa si può premere a lungo sulla parola e poi cliccare sul tasto [B/U] nel menù a comparsa. Ecco quello che devi sapere.

Grassetto, corsivo e barrato su WhatsApp: metodo 1

Per il grassetto inserisci un asterisco (*) prima e dopo la parola, così: *corsivo*

Per far uscire il corsivo inserisci il trattino basso (_): _corsivo_

Il testo barrato su WhatsApp esce mettendo l’ondina ( ) ai bordi della parola: barrato 

Metodo 2

Con il nuovo aggiornamento di WhatsApp è stata introdotta la funzione per scrivere in grassetto, corsivo e barrato senza doversi ricordare i simboli che fanno apparire la formattazione.

Il secondo metodo, più rapido e semplice, consiste nel premere a lungo sulla parola scritta e non ancora inviata finché non vedrai apparire una lista di voci, tra cui B/U. Se non dovessi vederlo subito niente paura, è solo nascosto e basterà premere sulla freccia per poterlo selezionare. A questo punto dovrai scegliere tra Grassetto, Corsivo e Barrato e poi premere invio.

WhatsApp grassetto, barrato e corsivo: come funziona

La formattazione dei testi WhatsApp funziona anche su un’intera frase (basta inserire il simbolo corrispondente alla formattazione desiderata in testa e in coda al discorso), e le opzioni possono anche essere combinate tra loro, ma solo a due a due. Si può, quindi, scrivere in barrato corsivo, grassetto corsivo o grassetto barrato. Per inserire i simbolini da smartphone e tablet basta passare dalle lettere ai numeri premendo [123] e poi [#+=] sul tastierino virtuale.

Per usare il grassetto, corsivo e barrato su WhatsApp Web da PC bisognerà scaricare programmi a parte, in quanto il supporto alla formattazione è esclusiva dell’app.

E nel caso in cui ve lo stiate chiedendo, no, il grassetto non funziona nello status ma solo nella chat. Non potrete quindi scrivere una parola o una frase nel vostro stato WhatsApp e vederla in grassetto, corsivo o barrato.

Grassetto, corsivo e barrato WhatsApp: e su Facebook?

WhatsApp è di proprietà di Facebook: Mark Zuckerberg ha acquistato il servizio di instant messaging nel 2014 per 19 miliardi di dollari. I due social, nonostante alcune cose in comune, non hanno le stesse funzioni. Ad esempio la formattazione in grassetto, corsivo e barrato non è ancora disponibile né su Facebook né tanto meno su Messenger.

Gli utenti che vogliono personalizzare i loro testi possono ricorrere ad altre soluzioni, ma non alla funzionalità integrata nella chat. Al momento non sono trapelate indiscrezioni e novità sull’aggiunta del grassetto, corsivo e barrato su Facebook, ma l’app è in continua evoluzione e non è escluso che presto la formattazione dei testi approderà anche sul social di Zuckerberg.

Tag di questo articolo:

WhatsappSmartphoneAndroidiOS

Potrebbero interessarti