2 Ottobre 2020

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Valore del Bitcoin alle stelle: sfiorati gli 11.000 dollari

Valore del Bitcoin alle stelle: sfiorati gli 11.000 dollari

Scritto da Federica Mazza

- 29 Novembre 2017

Il valore del Bitcoin sfiora gli 11.000 dollari, ma ancora in molti definiscono le criptovalute una bolla di speculativa.

Nelle ultime 24 ore il valore dei Bitcoin ha sfiorato la quota degli 11.000 dollari. Il nuovo massimo di 10.831,75 dollari, secondo le quotazioni di Coindesk, ha subito un successivo calo dell’8% in soli 30 minuti. Attualmente la criptovaluta si attesta attorno ai 10.405 dollari, con una crescita del 5%.

I fattori che hanno influenzato questo nuovo record

La rapida ascesa del valore del Bitcoin è stata influenzata da diverse vicende e fattori. Fra i tanti, l’apertura su Coinbase, una piattaforma di exchange Usa, di più di 100.000 nuovi account fra il 22 e il 24 Novembre del mese corrente.

L’incremento, avvenuto durante la giornata dedicata alla Festa del Ringraziamento, avrebbe portato al raggiungimento della quota 13,1 milioni di conti registrati.

A dare una forte scossa all’equivalenza della criptovaluta più discussa degli ultimi tempi è stato anche l’annuncio della Shinhan Bank. La seconda banca commerciale sudcoreana avrebbe dichiarato di voler introdurre per il prossimo anno un servizio di custodia del Bitcoin.

Secondo alcuni analisti, invece, il successo o l’insuccesso della moneta virtuale dipenderà dalle decisioni messe in atto per cercare di trovare un’alternativa ai mercati globali internazionali.

Il Bitcoin è una bolla speculativa?

Il valore del Bitcoin ha così superato ogni record battuto da inizio 2017. Fin dai primi mesi di quest’anno la crescita è stata del 950%, ma ancora in molti pensano si tratti di una bolla speculativa a causa del sistema blockchain che si nasconde dietro questa criptovaluta.
’’C’è molta schiuma’’, ha affermato Mike Novogratz, un gestore di hedge fund, ’’e secondo me questa sarà la più grande bolla delle nostre vite’’.

Le dichiarazioni dal mondo dell’Economia

Anche Jerome Powell non crede ancora nel reale valore del Bitcoin. Il capo della Federal Reserve, nominato da Donald Trump subito dopo Janet Yellen, durante l’evento alla commissione bancaria del Senato per la sua conferma, avrebbe definito le criptovalute un motivo di allerme nel ’’lungo, lungo termine’’.

Questo è dovuto al fatto che allo stato attuale l’industria non è abbastanza grande da mettere in discussione la politica della Fed.

Dall’Italia, anche Mario Draghi ha espresso un parere simile a quello di Powell. Secondo quanto dichiarato dall’Economista, la forza del Bitcoin non è ancora così rilevante da richiedere delle regole.
Proprio per questo motivo che il valore del Bitcoin sale in modo quasi incontrollabile.

Tag di questo articolo:

Bitcoin