22 Maggio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Un miliardo di account Yahoo colpiti: è il più grande attacco di sempre

Un miliardo di account Yahoo colpiti: è il più grande attacco di sempre

Scritto da Redazione

- 15 Dicembre 2016

Se avete un account Yahoo, dovete leggere con attenzione quello che scriviamo. Degli attacchi che hanno colpito il noto provider abbiamo parlato più volte, ma oggi possiamo stabilire con precisione la portata del danno. La privacy degli utenti è minacciata e le ultime notizie sono davvero preoccupanti, la speranza è quella che vengano adottate misure per contrastare il fenomeno ma per ora c’è poco da stare allegri. Parliamo di eventi avvenuti nel 2013, ormai lontani nel tempo, ma servono a farci capire quanto siano grandi le criticità in termini di sicurezza. Nel 2014 sono stati attaccati più di 500 milioni di utenti, ma quello che è successo un anno prima è ancora più grave. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Account Yahoo minacciati

Oltre un miliardo di utenti sono stati colpiti da un attacco hacker del 2013, si tratta dell’attacco più grande di sempre. Una pessima notizia per chi ha un account Yahoo, cresce la paura tra i clienti e ha un certo timore anche Verizon, poi spiegheremo perché. Il nome di Yahoo, uno dei marchi trainanti per quanto riguarda le attività on-line, non è mai stato così in basso. A dare notizia della portata degli attacchi è stata proprio l’azienda capitanata da Marissa Mayer, un’ammissione di colpe che apre un baratro.

Arriviamo ora a Verizon, che lo scorso luglio ha raggiunto l’intesa per acquistare Yahoo a una cifra di circa 4.8 miliardi di dollari. L’affare rischia ora di saltare o di essere rivisto al ribasso. Qualche dubbio era emerso già nei mesi scorsi, ma la continua violazione degli account Yahoo potrebbe convincere gli investitori a tirarsi indietro. L’azienda consiglia di cambiare password, ma questa misura non sembra bastare.

Se avete un account Yahoo, vi consigliamo di prestare la massima attenzione ai dati sensibili presenti nella cartella mail, consigliamo di eliminare più informazioni possibili e cambiare password, come suggerito dal colosso americano. La sicurezza degli utenti è messa a repentaglio dai malintenzionati, ma c’è comunque da dire che le aziende non sembrano fare abbastanza per garantire i propri clienti. Attendiamo ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore, per il momento non è dato sapere quale sarà il destino di Yahoo e dei servizi a esso collegati.

Potrebbero interessarti