24 Maggio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Too Good to go: l’app per non inquinare ed evitare sprechi alimentari

Too Good to go: l'app per non inquinare ed evitare sprechi alimentari

Scritto da Redazione

- 25 Gennaio 2017

In un mondo in cui si butta via troppo cibo, Too Good to go, è un’app fondamentale. Con un click si possono ottenere pasti gratis per i più bisognosi

Too Good to go, è un app nata in Scandinavia circa due anni fa, ma sbarcata in Francia solo l’anno scorso. In Francia ha venduto 20mila pasti in solo sei mesi. Grazie alla sua utilità si sta diffondendo in tutta Europa. Con pochi click è possibile così combattere lo spreco alimentare. È un’applicazione che non si rivolge ai piccoli esercizi commerciali e quindi non va in conflitto con le ONG che ritirano il cibo invenduto per i più bisognosi. È un altro modo per evitare che il cibo invenduto finisca nella spazzatura. Con una fava, due piccone: si dà da mangiare a chi non può permettersi di fare la spesa e si salva l’ambiente riducendo gli scarti.

È un’app, disponibile sia per iOs che per Android, che permette di racimolare cibo non più vendibile da ristoranti, trattorie, panetterie, food trucks ecc.. con un panel di circa 360 esercizi commerciali partner. “Too Good to go”, letteralmente troppo buono per andare (in pattumiera), ha dapprima conquistato la Norvegia, paese che gli ha dato i natali, ma poi ha riscosso un grande successo anche in Gran Bretagna, Germania, Svizzera e a metà 2016 i cugini d’Oltralpe. In questo modo i commercianti riescono a dare valore al cibo invenduto, mentre i clienti comprano dei pasti a prezzi scontati fino al 60%. Insomma, si evita lo spreco ma senza perdite.

Lucie Basch, fondatrice di Too Good to go France, dichiara in un articolo: «All’inizio ho dovuto percorre le strade di Parigi o di Lille per tentare di convincere i commercianti della fondatezza della mia proposta. Oggi sono i commercianti che si rivolgono a noi». I commercianti potranno vendere dei pasti cucinati ad un prezzo concorrenziale. Lo spreco alimentare è una paga della nostra società, e questa semplice ma innovativa app, può consentirci di combatterlo. Come funziona Too Good to go?
Tutti i commercianti di prodotti freschi iscritti nell’applicazione propongono dei cestini pasto. Una specie di box alimentare “a sorpresa” composto dai prodotti invenduti ancora commestibili ma che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.

Chi li acquista, può recuperano i prodotti poco prima della chiusura del negozio o del ristorante. Il pagamento dei prodotti viene fatto via app. in genere, i cestini, non vanno oltre i 6 euro. Ad ogni pasto venduto inoltre, il commerciante versa una somma fissa (1 euro) a Too Good to go, che assicura la transazione.

Potrebbero interessarti