15 Novembre 2019

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Strumenti anti molestie online su Facebook

Strumenti anti molestie online su Facebook

Scritto da Sonia Ionta

- 20 Dicembre 2017

Facebook aumenta gli strumenti anti molestie online a disposizione dei suoi utenti: chat nascoste e no ai doppi profili.

Le misure di difesa contro la violenza non sono mai troppe, nemmeno contro quella virtuale, pertanto aumentano gli strumenti anti molestie online su Facebook a difesa di tutte le vittime.

Facebook, infatti, vuole rendere la vita difficile a cyber bulli e molestatori da tastiera che tentino di ricontattare la stessa vittima: gli utenti che sono già stati bloccati dovranno essere ostacolati dal ripetere l’approccio attraverso, ad esempio la creazione di un secondo profilo.

Inoltre, nelle chat di Facebook sarà data all’utente la possibilità di ignorare i messaggi ricevuti da persona poco piacevole e relegarli in una sorta di dimenticatoio, senza far sapere all’autore di averlo fatto e/o doverlo bloccare.

Antigone Davis, Global head of Safety di Facebook, illustra meglio l’iniziativa e la mission} che si è preposta la piattaforma social:

“L’obiettivo è quello di rendere “più sicura” la comunità del social.
Un insieme globale di oltre due miliardi di iscritti.
Le nuove funzioni sono state pensate raccogliendo i suggerimenti di utenti e di organizzazioni che rappresentano gruppi di persone che spesso affrontano minacce e molestie online, come donne e giornalisti.”

Nessuna seconda chance per gli utenti molesti già bloccati

Uno degli strumenti anti molestie online di Facebook avrà lo scopo di non permettere ad un utente che abbiamo già bloccato di inviarci nuovamente una richiesta d’amicizia o un messaggio privato. Infatti, spesso i molestatori del web aggirano l’ostacolo del blocco creandosi un secondo account ma stavolta Facebook precederà le loro mosse: sfruttando diversi elementi quali indirizzo IP ed internet da cui si collega il malintenzionato, Fb sarà in grado di impedire un secondo approccio non desiderato.

Chat sgradite ignorate senza destare sospetti

Altro strumento a disposizione delle vittime di bulli o molestatori online riguarda le chat Messenger: verrà aggiunta la possibilità di silenziare e archiviare delle conversazioni ricevute su Messenger qualora si considerino poco corrette o moleste, il tutto in totale anonimato. Difatti, bloccare un molestatore o un cyber bullo potrebbe portarlo a covare rancore nei confronti della vittima e, nella peggiore delle ipotesi, portarlo a compiere azioni minacciose anche fuori dai social.

Questi strumenti anti molestie online sono preziosi per la difesa ma resta comunque alto il rischio sul web e la necessita di una maggiore tutela per tutti gli utenti.

Tag di questo articolo:

Facebook