22 Novembre 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Stockisti oscurato e chiuso: cosa succede a chi ha comprato?

Stockisti oscurato e chiuso: cosa succede a chi ha comprato?

Scritto da Giulia Adonopoulos

- 7 Luglio 2017

Il sito degli Stockisti è stato chiuso per evasione fiscale. Un problema per gli acquirenti, che adesso non sanno se riceveranno il pacco, se la garanzia sui prodotti vale e se possono chiedere il rimborso.

Gli Stockisti.it è stato chiuso dalla polizia ed è ora oscurato, insieme a Console Planet, in seguito a misure cautelari prese per i reati di associazione a delinquere. Il noto shop online con i migliori prodotti tech in sconto e “superprezzi” avrebbe evaso il fisco per 50 milioni di euro e le indagini hanno portato a numerosi arresti.

Provando a collegarsi allo store appare il messaggio Impossibile raggiungere il sito. In queste ore si sono susseguite tantissime segnalazioni di utenti indignati sulla pagina del famoso e-commerce rivale di Amazon.

Se Gli Stockisti chiude cosa succede a chi ha fatto acquisti online? L’oscuramento del portale non sarà un problema così grave per tutti quelli che hanno comprato smartphone, tablet, computer ecc. a prezzi vantaggiosi.

È la Polizia postale a chiarire la situazione: Chi ha fatto un acquisto ma non lo ha ancora ricevuto deve sapere che l’autorità giudiziaria ha sequestrato il sito e non la società (Ellesse srl ndr, con sede a Milano. Ciò significa che Gli Stockisti è ancora operativo e che dovrebbe garantire la consegna degli acquisti fatti di recente.

Sia la Polizia postale che le associazioni di consumatori consigliano di aspettare e di monitorare l’ordine online verificando i tempi di recapito garantiti dal sito. Si ricorda che per la consegna del bene il Codice del consumo riconosce 30 giorni. Nel caso in cui, trascorso questo periodo di tempo, l’utente non dovesse ricevere il suo ordine dovrà recarsi alla Polizia postale. Un altro consiglio, che arriva dall’associazione di consumatori Unc, è quello di inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede legale dell’azienda per sollecitare il recapito.

Chi ha pagato con PayPal potrà fare il reclamo tramite la piattaforma di pagamento, mentre chi ha pagato con carta di credito può solo chiedere lo storno della transazione.

Non hai salvato la fattura dell’ordine? Potrà essere recuperata grazie all’intervento della Polizia postale che può aggirare la censura dei siti e recuperare i documenti utili ai consumatori per far valere le proprie ragioni.

Gli Stockisti chiuso: e la garanzia?

Veniamo ora alla spinosa questione della garanzia, visto che è il rivenditore a dover garantire la riparazione dei prodotti.

Come previsto dal Codice del Consumo, la garanzia prevista, detta appunto garanzia “di legge”, deve essere riconosciuta dal rivenditore, che poi è colui che ha stretto con l’acquirente il contratto di compravendita. Il rivenditore, come abbiamo detto, è ancora attivo visto che la Esselle srl non è stata sequestrata e garantirà il rispetto dei diritti dei consumatori.

In caso contrario dovrebbe intervenire la garanzia “convenzionale” del produttore, il quale non è comunque obbligato a farla valere e può essere soggetta a condizioni particolari. In genere questa garanzia viene offerta agli utenti ma, nel caso degli Stockisti, ottenerla potrebbe essere più complicato del previsto.

Moltissimi prodotti in supersconto offerti dagli Stockisti, infatti, erano importati dall’estero, e su questi le filiali italiane potrebbero non far valere l’assistenza gratuita in garanzia, data la provenienza da una distribuzione parallela.

È bene aver conservato la fattura o la prova d’acquisto così da far valere la garanzia del produttore, per ricevere assistenza e riparazione gratuita dei prodotti sia con garanzia Italia che con garanzia Europa.

In linea di massima, quindi, anche se Gli Stockisti.it ha chiuso la garanzia del produttore e del rivenditore è valida, ma non è assicurata sui prodotti importati e non ufficialmente venduti nel nostro Paese (come alcuni smartphone usciti all’estero e non da noi).

Per quanto riguarda gli acquisti fatti di recente, chi ha pagato con PayPal può chiedere un rimborso o annullare il pagamento se ha cambiato idea sull’acquisto, non è soddisfatto, ha commesso un errore o non lo ha ricevuto.

Gli Stockisti oscurato: cosa è successo

Ecco spiegati i prezzi così bassi sui migliori prodotti tecnologici anche rilasciati da poco. Secondo la Polizia gli sconti degli Stockisti erano possibili per mancato riconoscimento dell’IVA, per un totale di 50 milioni di euro di evasione. L’IVA veniva versata a Malta, a una cifra molto inferiore rispetto alla nostra tassazione. Il sistema veniva gestito da una società maltese, la STK Europe Unlimited, che ogni anno nominava una società sempre diversa come concessionaria sul mercato italiano così da manomettere la contabilità e aggirare i controlli fiscali senza incorrere in alcuna sanzione.

Cosa succederà? Al momento l’unica cosa certa è che il sito è oscurato ed è impossibile collegarsi al portale per avere notizie ufficiali. Le indagini, infatti, non si sono ancora concluse.

Gli Stockisti oscurato: chi ha comprato rischia qualcosa?

Molti utenti che hanno acquistato di recente uno smartphone o altro sul sito degli Stockisti si staranno ponendo molte domande. Rischio qualcosa?

La risposta è no: l’acquirente non ha contribuito a evadere il fisco e non rischia sanzioni o pene solo perché Gli Stockisti non ha versato l’IVA su quella transazione.

Tag di questo articolo:

Internete-commerceGli Stockisti

Potrebbero interessarti