H2, lo smartphone cinese che analizza gli interni degli oggetti

0
87

In Cina, è possibile acquistare H2, un cellulare capace di misurare la struttura chimica di liquidi e solidi, grazie a un sensore molecolare

Ormai gli smartphone permettono di fare qualsiasi cosa. A testimoniarlo è anche H2, un cellulare di ultima generazione progettato in Cina. Alla realtà aumentata, i cinesi vogliono aggiungere altre capacità. In particolare, a rendere il progettato realtà, ci ha pensato l’azienda cinese Changhong. I suoi ingegneri hanno sviluppato il primo smartphone che può vedere dentro gli oggetti. Avrete presente quella specie di radiografia che subiscono i bagagli all’interno degli aeroporti per scongiurare l’illegalità? Il vostro H2 funzionerà esattamente allo stesso modo. Grazie ad un sensore molecolare, lo smartphone leggerà la composizione chimica di un qualsiasi cosa.

Potrebbe essere usato anche per misurare la quantità di grasso nel nostro corpo, il livello di zucchero di un gelato, il principio attivo di un farmaco e molto altro ancora. Insomma, potrebbe rivelarsi uno smartphone super essenziale. Per usufruire di questa particolare funzione, basta semplicemente avvicinare l’H2 all’oggetto e il sensore effettuerà lo scanning. I dati saranno trasmessi immediatamente sullo sul cellulare e per visualizzarli basta aprire l’app. L’H2 integra una versione più piccola di SCiO, un sensore molecolare creato già tre anni fa da Consumer Physics, uno startup israeliana. Il dispositivo usa le Near-Infrared Spectroscopy(NIRS) per misurare la struttura chimica degli oggetti. Al momento H2 è disponibile solo in Cina. Lo smartphone consente anche di interagire con la realtà virtuale e aumentata. Attraverso uno dei due pulsanti laterali si può aumentare la durata della batteria e pulire la memoria dalla cache.

La fotocamera posteriore è di 16 megapixel e il display Full-HD (6 pollici). Il sensore molecolare di SCiO, nonostante piaccia a molti, suscita numerosi dubbi. Sarà davvero affidabile come dicono? Per il momento non ci è ancora dato saperlo, poiché anche dev’essere testato dalla massa. H2 uscirà in Cina entro la fine del corrente anno e costerà circa 400 euro. Speriamo di poterlo testare presto anche noi europei!

icona_facebooktwittergoogle-plus-icon Hey! Anche tu, come noi, sei un amante della tecnologia e vorresti rimanere sempre aggiornato sulle ultime news ? Niente di più facile, seguici sui nostri social: Facebook, Twitter, Google+.icona_facebooktwittergoogle-plus-icon