Apple e Android, tremate: Microsoft ora fa sul serio

1
112
Windows Phone microsoft

Al momento della scalte di uno smartphone gli utenti si dividono in due gruppi ben distinti: chi preferisce Android e chi punta su iPhone. Sembrano ormai non esserci terze opzioni, nonostante siano presenti alternative sul mercato. Blackberry, dopo un triste declino durato un decennio, ha lasciato il settore smartphone, ma c’è un altro colosso tecnologico che in questo momento si sta leccando le ferite. Stiamo parlando di Windows Phone, progetto partito con grandi aspettative più di sei anni fa e rivelatosi un mezzo flop per Redmond. L’azienda ha investito molto su questo settore, tanto da acquisire Nokia nel 2013, 5,44 miliardi di dollari che però non hanno portato i risultati sperati. L’azienda stessa negli ultimi mesi ha dichiarato più volte di non essere soddisfatta, il CEO Satya Nadella ha lasciato intendere un addio al settore, ma qualcosa sta bollendo in pentola. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Windows Phone pronto al grande rilancio

Nel corso di un’intervista all’Australian Financial Review, Satya Nadellla è tornato a parlare di smartphone targati Microsoft. Il CEO conferma la poca soddisfazione circa le strategie adottate fino a qua. Fino a qua Windows Mobile ha inseguito le aziende già leader del mercato, un “approccio imitativo” come ha dichiarato il CEO, c’è bisogno di innovare. “Come abbiamo fatto con Surface: tre anni fa il formato due in uno non aveva esponenti validi – afferma – mentre ora i nostri avversari riconoscono che il concetto alla base è valido”.

Surface, in effetti, ha riscosso un certo successo, dimostrandosi prodotto in grado di rivoluzionare il mercato. Gli appassionati di Redmond sognano un Surface Phone, presto ancora per dire se questo dispositivo vedrà mai la luce, tuttavia è evidente che l’azienda stia pensando a qualcosa di grosso da proporre al pubblico. Nadella dice e non dice, ma comunque è evidente che Microsoft non voglia rassegnarsi a uscire di scena con le orecchie basse.

Si fa un gran parlare dei piani futuri di Redmond per il settore mobile, al vaglio ci sarebbe una tecnologia in grado di far girare su smartphone le applicazioni pensate per il pc. Una mossa che potrebbe sparigliare le carte, perché abbatterebbe ogni problema di compatibilità, consentendo di svolgere in mobilità tutte le attività che sono al momento ad appannaggio del computer tradizionale.

icona_facebooktwittergoogle-plus-icon Hey! Anche tu, come noi, sei un amante della tecnologia e vorresti rimanere sempre aggiornato sulle ultime news ? Niente di più facile, seguici sui nostri social: Facebook, Twitter, Google+.icona_facebooktwittergoogle-plus-icon