24 Maggio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Riciclare regali non graditi a Natale, secondo eBay lo fa metà degli italiani

Riciclare regali non graditi a Natale, secondo eBay lo fa metà degli italiani

Scritto da Redazione

- 27 Dicembre 2016

Riciclare regali non graditi dopo Natale è una pratica in costante crescita, secondo una ricerca condotta da eBay nel 2016 il regifting vede un incremento del 14%.

Puntuale come le feste di Natale arriva il giorno in cui si cambiano i regali non graditi, riciclare regali è una tradizione natalizia proprio come quella di scambiarsi doni.

Nell’era digitale riciclare regali si chiama regifting e si fa online, così che da un regalo non voluto si può anche trarre un profitto economico.

Vendere online i regali poco graditi è una pratica che da anni si verifica e secondo le stime oltre 3 milioni di italiani cercano di dare via così i doni sbagliati.

Secondo la ricerca condotta da eBay ad essere venduti online sono particolarmente vestiti, materiale di arredamento e orologi.

Un buon mercato hanno i prodotti tecnologici come elettrodomestici, le fotocamere e gli smartphone.

Per tutelarsi da eventuali figuracce, molti vendono “causa doppio regalo”, ma il regifting è aumentato del 14% rispetto all’anno scorso – indice che non si tratta solo di doppioni.

Secondo la ricerca, metà degli italiani riceve regali poco graditi e in 19 milioni vorrebbero evitare che l’esperienza si ripeta.

Metà degli intervistati da eBay utilizzerà il ricavato della vendita dei regali non graditi per fare scorta di risorse e risparmiare, mentre solo un italiano su tre utilizzerà il denaro per comprare qualcosa di più gradito.

Gli uomini, in particolare, si dichiarano più propensi a comprare regali più graditi, mentre le donne sono più propense a conservare i soldi.

Spesso, il denaro ricavato dalla rivendita di regali poco graditi serve proprio per finanziare le spese sostenute a Natale.

Ebay fornisce anche consigli per il regifting. Come prima cosa, tenere sempre a portata di mano telefono e tablet per controllare le vendite in tempo reale.

Seconda cosa, mai aprire la confezione originale oppure richiudere tutto in modo che sembri del tutto nuovo.

Controllare sempre sul web il prezzo media a cui viene venduto l’oggetto nuovo per poter allinearsi a quello.

Potrebbero interessarti