2 Luglio 2021

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Come proteggere i regali tecnologici dagli hacker

Come proteggere i regali tecnologici dagli hacker

Scritto da Sonia Ionta

- 28 Novembre 2017

I regali tecnologici sono facili bersagli degli hacker: ecco una guida su come difendersi.

I regali di Natale più gettonati sono sempre più quelli hi tech, ma chi li compra è a conoscenza dei potenziali rischi?

A tale proposito, McAfee, azienda californiana che si occupa della sicurezza informatica, ha condotto per il terzo anno consecutivo lo studio sui regali natalizi più a rischio d’attacco hacker.

Come proteggere i propri dispositivi: i consigli di McAfee

McAfee divulga alcuni consigli per cercare di mettere in guardia gli utenti e far fronte ai crescenti attacchi hacker che riguardano i prodotti hi tech. Quando si acquistano oggetti di questi tipo si dovrà fare attenzione ai seguenti elementi:

  • prestare attenzione ai link su cui si clicca poiché sono il mezzo preferito degli hacker;
  • mantenere aggiornato il software del dispositivo poiché attraverso gli aggiornamenti i produttori risolvono eventuali bug presenti nella sicurezza del device;
  • fare molta attenzione alle reti Wi-Fi pubbliche poiché spesso i criminali informatici creano degli hotspot Wi-Fi del tutto simili a quelli reali da cui hanno modo di spiare gli utenti;

  • informarsi prima dell’acquisto del dispositivo digitale riguardo alla presenza di vulnerabilità sulla sicurezza;
  • proteggere la rete domestica con programmi di sicurezza adeguati.

Gary Davis, chief consumer security evangelist di McAfee, dichiara:

Continuiamo a vedere i dispositivi connessi ai primi posti nelle liste dei desideri di Natale, ma è evidente che gli utenti non sempre sono consapevoli dell’importanza di proteggere i dispositivi ogni volta che si connettono e all’interno dei prodotti stessi.
Il più delle volte, semplicemente non sanno che i loro dispositivi devono essere protetti o non sanno come proteggerli.
Tali lacune possono essere sfruttate dai criminali informatici per penetrare nei dispositivi e sottrarre le informazioni personali.

La lista dei dispositivi tecnologici col maggior grado di vulnerabilità

Alcuni regali sono però più soggetti agli attacchi e in questi casi si dovranno avere più accortezze:

  • Notebook, Smartphone e Tablet: ovviamente, le maggiori "prede" degli hacker sono i dispositivi maggiormente utilizzati dagli utenti, facilmente attaccabili tramite applicazioni installate.
  • Droni: in forte crescita le vendite ma non il livello di sicurezza. Infatti, i rischi per gli acquirenti sono ancora alti: dirottamento del drone e invio di falsi segnali Wi-Fi da parte di droni manomessi.
  • Palmari: frequentemente utilizzati da chi necessita di un ‘assistente online’, questi dispositivi mettono a repentaglio la privacy del proprietario con la presenza di microfoni sempre attivi e videocamere installate di default.
  • Giocattoli connessi: produttori di giochi tecnologici sono ancora troppo poco attenti alla loro sicurezza e degli hacker potrebbero approfittare dei loro microfoni e servizi di localizzazione.

  • Apparecchi connessi: anche gli elettrodomestici di ultima generazione non sono da meno: potrebbero venire utilizzati per dedurre informazioni sui dati personali o sull’abitazione del compratore.

Tag di questo articolo:

Hacker NataleTecnologia