28 Luglio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Lenti liquide e autofocus per occhiali smart: le specifiche tecniche

Lenti liquide e autofocus per occhiali smart: le specifiche tecniche

Scritto da Redazione

- 30 Gennaio 2017

Lenti liquide e autofocus, due delle specifiche tecniche che caratterizzano gli occhiali smart.

Un paio di occhiali smart con lenti liquide e autofocus possono rappresentare un valido aiuto, soprattutto per le persone avanti con gli anni.

Per tenere sotto controllo la presbiopia, dunque, un paio di smartglass con autofocus possono fare al caso nostro. Questo dispositivo è stato progettato da un professore della University of Utah.

Tali occhiali eliminano la necessità di togliere gli occhiali, qualora non si è abituati alle lenti pogressive. Con il passare del tempo, la vista si abbassa e mettere a fuoco gli oggetti diventa difficile.

Il cristallino, che rappresenta la lente dell’occhio umano, dunque, perde la sua forza di accomodazione. Pertanto, il soggetto deve indossare degli occhiali da lettura o con tecnologia bifocale.

Carlos Mastrangelo, il professore che ha realizzato questo smartglasses, ha sviluppato lenti composte da glicerina, racchiusa in membrane flessibili. Tre attuatori meccanici collegano la parte posteriore e spingono la membrana sia avanti, cambiando la curvature delle lenti liquide e, di conseguenza, la distanza focale tra le lenti e gli occhi.

Una batteria ricaricabile alimenta gli attuatori. Essa, inoltre, è integraa nel telaio degli occhiali. Gli smartglasses offrono un’autonomia di 24 ore. Inoltre, all’interno del ponte, è stato inserito un sensore ad infrarossi, che misura la distanza tra l’oggetto e gli occhiali.

Se la persona si avvicina all’oggetto, le lenti cambiano la loro incurvatura in automatico, conferendo una messa a fuoco corretta. Questo particolare procedimento avviene in 14 millesecondi: si fa prima a farlo che a dirlo - o, in questo caso, a scriverlo.

Questi occhiali, tecnologicamente avanzati, non avranno certamente un prezzo abbordabile. Saranno immessi sul mercato, in circa tre anni, e costeranno tra i 500 e i 1.000 dollari, dipenderà dal modello. Avranno un peso ridotto, anche se il design lascerà un po’ a desiderare. Pare che una ulteriore versione degli smartglasses integrerà un sistema di eye tracking e una depth camera.

Potrebbero interessarti