22 Maggio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Gaspard, il sensore per iPhone utile a chi usa sulla sedia a rotelle

Gaspard, il sensore per iPhone utile a chi usa sulla sedia a rotelle

Scritto da Redazione

- 24 Gennaio 2017

I disabili costretti alla sedia a rotelle potranno usufruire di Gaspard, il sensore per iPhone, studiato proprio per facilitare i movimenti in carrozzella

Con Gaspard, possiamo senz’altro dire che a volte, la tecnologia può dare speranze e aiuto anche a chi non è stato particolarmente fortunato nella vita. Non sempre si vede di buon occhio la tecnologia e i suoi progressi, ma questa volta tutti dovranno essere d’accordo sul fatto che con i progressi in campo tecnologico si possono fare molte cose grandiose. Una di queste è proprio la creazione di sensori particolari come Gaspard che possono essere di grande aiuto a chi vive la vita su una sedia a rotelle. Gaspard è un accessorio nato di recente da una startup francese.

Chi è costretto a stare sempre seduto su una sedia a rotelle, riscontra particolari problemi, come l’insorgere delle piaghe da decubito. Proprio per questo è nato Gaspard: questo tappetino, va messo proprio sotto il sedere della persona che usa la sedia a rotelle e la sua funzione è quella di monitorare una serie di dati. I dati riguardano: la posizione, il tempo trascorso in quella posizione, il cambiamento del peso e tanto altro ancora. Si tratta di un’app creata per iPhone e che invia direttamente, le notifiche sullo smartphone Apple quando è necessario apportare dei cambiamenti di postura, fare movimento e migliorare la circolazione. È un’app che renderà la vita più facile a molte persone con problemi di deambulazione simili.

Al momento, non ci è dato ancora sapere con quale costo arriverà sul mercato ma sicuramente non dovrà essere eccessivo, dato che mira ad essere alla portata di tutti. Sarà sicuramente una mano santa per i portatori di handicap che potranno finalmente dire addio ad alcune problemi quotidiani che rendono particolarmente stressante la vita.
Un piccolo esempio di come la tecnologia possa fare tanto anche per le persone che non hanno avuta particolare fortuna dalla vita.

Potrebbero interessarti