22 Ottobre 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

DuckDuckGo: l’alternativa a Google con 10 miliardi di ricerche

DuckDuckGo: l'alternativa a Google con 10 miliardi di ricerche

Scritto da Redazione

- 21 Gennaio 2017

DuckDuckGo, è un motore di ricerca cresciuto tantissimo negli ultimi anni, tanto da diventare l’alternativa più considerevole a Google

Google è il motore di ricerca per eccellenza da sempre ma DuckDuckGo, potrebbe dare filo da torcere al colosso mondiale, soprattutto perché questo motore di ricerca mira alla sicurezza informatica e alla difesa della privacy, due temi che chi utilizza il web per le proprie ricerche ritiene di vitale importanza. Ormai su internet circolano diversi trucchi e suggerimenti che è possibile trovare online per migliorare la privacy della propria connessione Internet e quasi tutti fanno riferimento a DuckDuckGo.

Questo ottimo motore di ricerca, è stato ideato da Gabriel Weinberg, ricercatore ed esperto di sicurezza informatica, che ha cominciato a muovere i primi passi in questo campo nel 2011 e in pochissimi anni è riuscito a conquistare una bella fetta di clienti. Un successo più che meritato giustificato dalle incredibili funzionalità del motore di ricerca. Di certo il punto forte in DuckDuckGo, è la difesa della privacy. Questo motore, infatti, non accetta cookie traccianti, non registra dati sulle abitudini degli utenti e non propone pubblicità “a tema”. Quindi, al primo posto, c’è sempre e comunque la difesa dei dati personali degli utenti.

DuckDuckGo ha toccato 10 miliardi di ricerche, ed è in crescita. Gli utenti che l’hanno utilizzato hanno effettuato oltre 4 miliardi di ricerche, mentre il “contatore” delle ricerche giornaliere è più che raddoppiato passando da 6 milioni circa a oltre 14 milioni di ricerche giornaliere. Il motore ha, tra l’altro, fatto anche un po’ di “beneficenza”, donando 225 mila dollari nei confronti di organizzazioni no-profit impegnate nel settore dell’hi-tech come Freedom of the Press Foundation, OpenBSD Foundation, Tor Project, Fight for the Future and Riseup Labs.
Insomma, presto questo motore diventerà l’alternativa più competitiva con il colosso mondiale che milioni di utenti usano in ogni parte del mondo. Un successo più che meritato!

Potrebbero interessarti