26 Marzo 2018

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Cosa sono i cookie e a cosa servono

Cosa sono i cookie e a cosa servono

Scritto da Vittoria Vecchio

- 12 Febbraio 2018

Ogni volta che accediamo ad un nuovo sito Web, ci appare un piccolo banner che parla di cookie. Ma esattamente, cosa sono i cookie e a cosa servono?

Ogni volta che apriamo una pagina Web, ci appare un piccolo banner che ci richiede di acconsentire o negare i cosiddetti cookie. La maggior parte di noi acconsente senza sapere esattamente di cosa si tratta, vediamo quindi insieme cosa sono i cookie.

Capire cosa sono i cookie

Tutte le volte che ci colleghiamo ad un sito Internet, automaticamente il browser raccoglie tutti gli elementi che compongono le pagine alle quali accediamo e li salva in una cartella, formando la cache, cioè quel sistema che permette alle pagine che visitiamo più frequentemente di aprirsi con maggiore velocità.

Oltre alla cache, il browser memorizza sul nostro pc anche i cookie. Questi non sono altro che file di testo la cui creazione viene richiesta spesso da parte di un normale sito internet.

In breve, i cookie consentono di annotare e memorizzare sul sistema dell’utente che si collega ad un sito, alcune informazioni che saranno utili la volta successiva, per evitare di ripetere ad esempio la procedura di accesso ad un blog e così via.


Ad oggi l’utilizzo dei cookie viene effettuato da tutti i siti più popolari del mondo, inclusi ad esempio Google, Yahoo, Facebook, Wikipedia, ecc.
Il contenuto che vi è all’interno di questi file inoltre è specifico a seconda del browser utilizzato, che sia Internet Explorer, Firefox, Chrome e così via.

A cosa servono i cookie

Il loro utilizzo è fondamentale ad esempio per i negozi online. Quando effettuiamo gli acquisti presso un sito internet infatti, i prodotti che memorizziamo nel “carrello della spesa” vengono salvati temporaneamente in un cookie.

Anche per le aziende a questo punto risulta fondamentale sapere cosa sono i cookie e come utilizzarli. Attraverso questo tipo di file infatti molte aziende attive nel campo della pubblicità possono tenere traccia del percorso seguito dagli utenti durante la visita di più siti Internet. Questi sono quelli che vengono definiti cookie di tracciamento, con lo scopo appunto di tracciare il nostro comportamento online, capire i nostri interessi e quindi realizzare proposte pubblicitarie personalizzate.


È questo il motivo per cui quando ad esempio cerchiamo sul Web i voli per un viaggio, e dopo poco accediamo ad un altro sito internet e vediamo che la pubblicità parla proprio dei voli che avevamo cercato poco prima.

La domanda che molti si pongono è: come è possibile?
La risposta è proprio nei cookie, in quanto sicuramente accedendo di sito in sito abbiamo acconsentito alla generazione di questo tipo di file.

Eliminare i cookie

Come è possibile salvarlo, il contenuto dei cookie ovviamente può anche essere rimosso in qualsiasi momento accedendo alla finestra delle impostazioni del browser e cliccando sulla funzionalità di rimozione dei cookie.

Uno dei motivi per i quali magari si sceglie di eliminarli è per liberare spazio sul pc. Nonostante siano file molto piccoli, infatti, considerando che il salvataggio avviene per ogni sito Web che visitiamo, piano piano questi si accumulano e possono arrivare ad occupare uno spazio notevole.

Capire cosa sono i cookie è importante anche perchè spesso alcuni vengono generati per la memorizzazione di informazioni personali dell’utente, quali ad esempio password o codici di verifica. In questi casi infatti sarebbe meglio non eliminarli, in modo da unire al cookie anche utilità e praticità appunto per non dover introdurre nuovamente le credenziali nei siti in cui intendiamo accedere.

La maggior parte dei siti quindi, utilizza i cookie per salvare le informazioni relative alle precedenti visite da parte dell’utente all’interno di uno stesso sito web, oppure per memorizzare sul pc informazioni relative all’accesso a determinate aree del sito attraverso un nome utente ed una password.

Una volta aver capito cosa sono i cookie, bisogna capire che permetterne la memorizzazione è abbastanza utile. Come abbiamo detto infatti, il browser ci permette di acconsentire quanto di negare la generazione dei cookie. Questo però rende la navigazione impossibile per alcuni siti, complica la navigazione in siti che richiedono il login e spesso rallenta la navigazione.

La cosa consigliata, quindi, sarebbe procedere dando sempre il consenso, ed eventualmente ricorrere periodicamente ad una eliminazione per una generale pulizia del pc.

Tag di questo articolo:

Browser

Potrebbero interessarti