15 Giugno 2019

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Condividere una GIF su Facebook e Instagram: come fare?

Condividere una GIF su Facebook e Instagram: come fare?

Scritto da Genny Di Filippo

- 28 Novembre 2017

Ecco i passaggi per condividere una GIF su Facebook e Instagram, visualizzando correttamente i contenuti animati sui Social Network.

Condividere una GIF animata su Facebook o Instagram non è così facile come sembra: capita spesso, infatti, di iniziare il caricamento dell’immagine animata e, successivamente, non vedere il contenuto.

Ecco allora una guida che introduce i passaggi fondamentali da seguire per condividere una GIF su Facebook e su Instagram, due dei social network più utilizzati sui quali potrebbe essere molto utile postare immagini animate per la propria strategia di content marketing o per il piacere di utilizzare immagini e foto più dinamiche.

via GIPHY

Come creare una GIF animata da condividere sui social

Il primo passo da compiere per condividere su Facebook e Instagram una GIF è quello di creare l’immagine animata.

Per creare una GIF ci sono diversi programmi gratuiti che permettono, in pochissimo tempo, di mettere insieme foto o immagini dando vita ad un nuovo file dinamico e simpatico.

Nello specifico per creare una GIF si possono utilizzare:

  • Giphy, un programma di facile utilizzo, disponibile anche in versione applicazione per mobile, grazie al quale si possono creare GIF animate personalizzando numerosi dettagli come la velocità di riproduzione, il numero delle immagini da mettere insieme, la risoluzione e così via. Ci si può registrare o utilizzare Giphy senza aprire un account. Registrarsi, però, permette di avere uno spazio gratuito personale nel quale trovare, all’occorrenza, tutte le GIF animate create.

  • Free Video to GIF, gratuito e ideale per convertire file video in GIF animate. Possono essere convertiti la maggior parte dei file video con estensione AVI, WMN, MPEG, MOV, FLV e altri. Inoltre, è possibile scegliere quali parti del video convertire, per un risultato che non tralascia la qualità.
  • GIF Optimizer, il programma pensato per ottimizzare le GIF animate già esistenti che però hanno un peso eccessivo e non sono, per questo, accettate dai social o da altri spazi sul web. In questo caso, quindi, il programma non ci permette di creare la GIF ma di agire su quest’ultima ottimizzandone il peso senza dover rinunciare ad una buona risoluzione.
  • UnFREEz, un tool da utilizzare per la creazione di GIF animate con altre GIF già esistenti. Per iniziare basta scaricare il software senza ulteriori procedure di installazione. Semplice, minimal e facile da usare, permette di gestire i parametri più importanti, come il tempo che divide i diversi fotogrammi o la ripetizione all’infinito della GIF.

Una volta creata la GIF animata che vogliamo condividere su Facebook e Instagram è possibile entrare nel dettaglio e vedere nello specifico come fare per poter visualizzare il contenuto direttamente sulla bacheca dei social network indicati.

Come condividere una GIF animata su Facebook

Per condivdere una GIF animata su Facebook è importante che la GIF scelta sia disponibile su internet. Facebook, infatti, non permette di caricare questo tipo di contenuto direttamente nella nostra bacheca.

In altre parole ciò che è possibile condividere è un link, ovvero l’indirizzo al quale al quale la GIF è disponibile e attraverso il quale può essere visualizzata.

Leggi anche: Video su Facebook: arriva la nuova App Facebook Creator

Per fare questo, quindi, è necessario avere uno spazio di hosting nel quale caricare l’immagine animata come:

  • lo stesso GIPHY, che funziona anche da contenitore per le GIF create, fornendo già l’indirizzo per la condivisione a seconda del social sul quale deve essere postato il contenuto.
  • Dropbox, su quale è possibile caricare la GIF e condividere il link relativo, da prelevare posizionando il cursone sul file e cliccando sul testo destro. Alla voce “copia link dropbox” è disponibile l’indirizzo corrispondente all’immagine animata creata.

Altrimenti le GIF possono essere caricare su qualsiasi spazio hosting disponibile, l’importante è che il file sia disponibile online e che sia associato ad un indirizzo che ne permette la visualizzazione.

Una volta effettuato questo passaggio, procedere copiando il link della GIF e incollando quest’ultimo su Facebook, alla voce a cosa stai pensando...?.

Se dovessero verificarsi problemi nella visualizzazione è possibile utilizzare lo strumento interno di Facebook creato per correggere gli errori relativi alla pubblicazione, disponibile qui.

Nell’apposito spazio inserisci URL incollare il link della GIF, effettuare il debug e, successivamente, condividere nuovamente il link sulla propria bacheca. Infine controllare che la visualizzazione sia corretta.

Come condividere una GIF su Instagram

Se pubblicare una GIF su Facebook non è facilissimo, condividere una GIF su Instagram è a primo impatto impossibile: il social network conosciuto per essere il posto più ricco di immagini non ammette questo formato.

È possibile ovviare, però, al problema convertendo la GIF in un filmato che mantiene le caratteristiche dell’animazione scelta.

Utilizzando un programma come Giphy, che funziona anche come spazio hosting, il gioco è presto fatto. Giphy, infatti, una volta creata la GIF animata mette a disposizione dell’utente una serie di pulsanti che permettono la condivisione senza dover fare ulteriori passaggi.

Anche per Instagram Giphy offre la possibilità di una condivisione diretta: non resta, poi, che aggiungere testo e hashtag e la GIF sarà anche su Instagram.

Tag di questo articolo:

Facebook Instagram Social network