11 Dicembre 2018

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Come pulire il pc dalla polvere: tutti i consigli

Come pulire il pc dalla polvere: tutti i consigli

Scritto da Veronica Beco

- 4 Marzo 2018

Come pulire il pc dalla polvere: ecco tutti i migliori consigli per la pulizia dello schermo, della tastiera e delle componenti interne del vostro computer

Come pulire il pc dalla polvere è una domanda che tutti prima o poi si sono posti: il nostro computer ha bisogno di pulizia, come tutti gli altri apparecchi elettronici. La sporcizia che si accumula nel tempo può penetrare nelle componenti interne del pc e danneggiarlo, così come la polvere che quotidianamente vi si posa. Pulire il pc è dunque necessario, ma è anche un’operazione delicata da effettuare con attenzione e tenendo conto di alcune accortezze.

Vediamo allora i migliori consigli per pulire dalla polvere il pc, partendo dalla pulizia dello schermo, l’area dove lo sporco è sicuramente più visibile, per poi passare alla tastiera e infine a qualche consigli per la pulizia delle componenti interne.

Come pulire il pc dalla polvere: lo schermo

Polvere e sporco sul display del vostro pc sono facilmente visibili e molto fastidiosi. A volte, potreste avere la tentazione di passare direttamente con la mano o un fazzoletto sullo schermo per rimuovere la patina di polvere: non fatelo!

Gli schermi, soprattutto dei laptop portatili, sono estremamente delicati: occorre avere la massima cura e utilizzare materiali adatti. Fazzoletti di carta, asciugamani o altri oggetti abrasivi hanno una certa ruvidezza che può graffiare e danneggiare lo schermo. Per pulirlo, dotatevi di panni morbidi, come:

  • panno in microfibra
  • panno in pelle di daino
  • panno in pelle di camoscio

Se effettuate regolarmente la pulizia, sarà sufficiente passare delicatamente il panno sullo schermo per portar via la polvere.

Se invece questa si è accumulata nel tempo o ci sono delle macchie, sarà necessario inumidire il panno in un detergente neutro prima di utilizzarlo. Potete tranquillamente utilizzare lo stesso detergente della pulizia delle lenti a contatto, o uno appositamente adatto allo scopo acquistabile nei negozi di elettronica. In ogni caso, seguite questi semplici ma importanti indicazioni:

  • non spruzzare nulla direttamente sullo schermo del vostro pc, solo sul panno
  • siate delicati, attenti a non esercitare mai troppa pressione sul monitor
  • dopo aver passato il panno inumidito, ripassate sullo schermo con un panno asciutto
  • non chiudete mai il pc portatile senza essere sicuri che il display si sia perfettamente asciugato

Pulire la tastiera del pc, ecco come fare

La tastiera è certamente l’altro componente più soggetto alla sporcizia, poiché non solo vi si posa la polvere ma è in perenne contatto con le nostre dita. Inoltre la tastiera è una via d’accesso primaria alle parti interne del pc, per sua stessa conformazione dati gli spazi tra i tasti. Forse non tutti sanno, infatti, che è possibile anche smontare i singoli tasti per assicurarsi una pulizia più profonda. Vediamo allora come procedere per pulire la tastiera del vostro pc, passando per gradi sempre più profondi di pulizia.

  • Passare un panno morbido come per lo schermo, anche imbevuto di detergente, è certamente utile come primo passo ma non sufficiente, proprio per i motivi appena visti.
  • Pulire il grosso della sporcizia. Per togliere eventuali briciole e il grosso dello sporco localizzato nella tastiera prendetela, rovesciatela e agitatela molto delicatamente, così da far cadere il tutto.
  • Pulire i tasti con la bomboletta ad aria compressa. Ora posate la tastiera e munitevi di una bomboletta ad aria compressa, che potete trovare in qualsiasi ferramenta. Posizionatela sopra i tasti, dirigendo il getto sempre da una certa distanza. Consigliamo di non usare l’aspirapolvere: la troppa potenza dell’apparecchio potrebbe danneggiare facilmente le componenti interne del pc, a meno che non si tratti di mini-aspirapolveri specifici per pc. Terminate l’operazione passando tra i tasti dei cotton fioc imbevuti di alcool o dei pennellini, cambiandoli spesso.
  • Smontare i tasti per pulirli. Questo è il passaggio più delicato, che consiste nel togliere i singoli tasti della tastiera per lavarli. Aiutatevi con una limetta, un coltellino o un cacciavite a punta piatta da utilizzare come leva, facendo leggermente pressione dal basso verso l’alto. Procedete così staccando i tasti ad uno ad uno, avendo cura di segnarvi la posizione esatta per rimontarli successivamente. Una volta tolti, immergeteli in una ciotola con acqua tiepida e detersivo, bastano anche poche gocce del comune detersivo per piatti da cucina. Dopo averli lasciati in ammollo, risciacquateli e lasciateli asciugare completamente. Nel frattempo, approfitta anche per passare la bomboletta di aria compressa nelle porte di connessione del pc. Una volta asciugati perfettamente, procedi a rimontare i tasti.

Queste operazioni saranno più semplici da pc desktop, perché potrete staccare la tastiera e lavorare solo sul singolo componente. Per i pc portatili occorre prestare la massima attenzione, prima ancora di iniziare è sempre meglio togliere la batteria per evitare scariche elettriche o un’accensione accidentale.

Pulire le componenti interne del pc dalla polvere

La polvere si annida fin dentro il vostro computer, per questo è importante effettuare anche una pulizia interna almeno 1 volta l’anno. In questo caso, sarà necessario smontare il computer, cosa non banale e forse non alla portata di tutti.
Ci limiteremo qui a dare qualche consiglio generico, ricordando che ogni pc ha una sua struttura e quindi un procedimento diverso sia per lo smontaggio sia per raggiungere le componenti interne.

  • Attenzione all’energia statica: prima di tutto, toccate con le mani le parti metalliche interne del pc così da scaricare l’elettricità statica (potete anche acquistare un braccialetto antistatico preposto a questo)
  • Partire dall’alto: segui un ordine di pulizia delle parti interne, che vada dall’alto verso il basso
  • La giusta distanza delle bombolette ad aria compressa: come per la tastiera, potrete utilizzare una bomboletta ad aria compressa avendo cura di posizionare il getto da una certa distanza; inoltre, poiché i componenti interni sono estremamente delicati, è preferibile esercitare tanti piccoli soffi piuttosto che un unico getto continuo. Anche qui, puoi completare l’operazione passando un cotton fioc o un pennellino, con estrema delicatezza e piccole passate leggere
  • Limitatevi all’essenziale. L’importante è togliere la polvere in eccesso e eventuale lanugine, non smontate e nemmeno toccate componenti non direttamente necessarie alla pulizia
  • Pulire le ventole. Le ventole sono tra le componenti interne in cui si accumula più polvere, ma allo steso tempo sono tra le più delicate e difficili da smontare. Consultate un manuale e procedete sempre con estrema cautela nello smontaggio, che è l’operazione più difficile. Tolta la ventola, potrete pulirla con bomboletta ad aria compressa e bastoncini cotonati come già descritto in precedenza.

Tag di questo articolo:

PC Notebook