16 Ottobre 2019

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Come capire se ti hanno bloccato su WhatsApp: 5 indicatori e la "prova del nove"

Come capire se ti hanno bloccato su WhatsApp: 5 indicatori e la "prova del nove"

Scritto da Giorgia Fanari

- 14 Febbraio 2018

Se hai difficoltà a contattare una persona su WhatsApp è molto probabile che il contatto in questione non ti voglia sentire: ecco come capire se ti hanno bloccato su WhatsApp.

Come capire se ti hanno bloccato su WhatsApp? Non è semplice rispondere a questa domanda, probabilmente l’unica vera conferma può dartela la persona in questione.

Se non ricevi mai risposte quando provi a chiamare una persona tramite WhatsApp o aspetti inutilmente un suo cenno di vita tramite chat ai messaggi che invii, il dubbio che tu sia stato bloccato è più che legittimo.
Non si può ovviamente escludere a priori che l’altra persona abbia cambiato numero di telefono, non abbia una buona connessione o non sia particolarmente attento a ciò che accade sulle chat di WhatsApp e abbia quindi soltanto dimenticato di rispondere.

Tuttavia ci sono alcune accortezze e alcuni indicatori che possono farti capire se ti hanno bloccato su WhatsApp. Vedremo come capire se ti hanno bloccato su WhatsApp grazie anche alla “prova del nove” e poi scopriremo come bloccare una persona su WhatsApp, per essere preparati su tutti i fronti!

Come capire se ti hanno bloccato su WhatsApp: 5 indicatori

Per rispetto della privacy, WhatsApp non ti dirà mai esplicitamente se ti hanno bloccato. Ma ci sono alcuni “check” che potrai fare anche da solo, qualora avessi il dubbio di essere stato bloccato su WhatsApp.
Vediamo quali:

Ultimo accesso. Tanto per cominciare, non sei più in grado di vedere la data e l’ora dell’ultimo accesso su WhatsApp, cioè l’ultima volta che in cui il contatto ha usato il sistema di messaggistica. Questa informazione può comparire quando si apre la chat proprio sotto al nome della persona.

Tuttavia, questa opzione potrebbe essere stata impostata da te o dal contatto ed essere valida per tutti: dalle impostazioni di privacy è infatti possibile far sì che nessuno sia in grado di vedere l’ultimo accesso, quindi non solo i contatti bloccati. Oppure, potresti avere tu impostato la privacy per non condividere il tuo ultimo accesso: se non condividi il tuo ultimo accesso, non potrai vedere quello degli altri contatti.

Stato online. Non riesci più a vedere se il contatto è online o meno. La scritta online - che compare sempre sotto al nome quando la chat è aperta - significa che il contatto ha Whatsapp aperto in primo piano sul proprio dispositivo ed è connesso ad Internet.
Non vedere mai lo stato “online” di un contatto è un indicatore importante, perché dalle impostazioni di privacy non possibile nascondere lo stato “online”. Risulta sempre nascosto soltanto ai contatti bloccati.

Foto profilo. Potresti non vedere più la foto profilo del contatto, la frase del suo stato o gli eventuali cambiamenti.

Spunta singola. Inviando un messaggio ad un contatto che ti ha bloccato ci sarà sempre un solo segno di spunta, che indica il messaggio inviato. Ma non comparirà mai il secondo segno di spunta (messaggio consegnato).
Attenzione però perché anche questa funzione potrebbe essere stata impostata dal contatto, indipendentemente dal fatto che vi abbia bloccato o meno: colore e numero delle spunte potrebbero quindi trarre in inganno.

Chiamate. Le chiamate effettuate tramite WhatsApp non avranno mai una risposta.

Creare un gruppo: la prova del nove per capire se ti hanno bloccato su Whatsapp

Se hai già verificato i 5 indicatori che permettono di capire se ti hanno bloccato su Whatsapp, puoi fare un’ulteriore prova, probabilmente quella definitiva.

Ecco come fare: crea un nuovo gruppo e prova ad aggiungere un paio di persone oltre al contatto su cui avete dei dubbi.
Una volta creato il gruppo, entra e premi sul nome del gruppo per aprire le informazioni. Qui potrai capire se ti hanno bloccato su WhatsApp.

Nelle informazioni del gruppo puoi infatti vedere l’elenco dei partecipanti: se non è presente il contatto “sospetto” avrai la prova che quel contatto ti ha bloccato su WhatsApp. Non è infatti possibile aggiungere ai gruppi contatti da cui si è stati bloccati. Se invece il contatto viene aggiunto potrai toglierti ogni dubbio: non sei stato bloccato!

Cosa significa bloccare una persona su WhatsApp

Bloccare una persona su Whatsapp comporta diverse conseguenze, che permettono in qualche modo di oscurare il contatto.

Non potrai infatti più ricevere messaggi dal contatto bloccato (non verrano proprio consegnati) e tu non saprai che la persona bloccata sta tentando di contattarti, né tanto meno potrai vedere i suoi aggiornamenti di stato. Le telefonate che il contatto bloccato proverà a farti tramite Whatsapp non risulteranno mai entranti.

Inoltre, come visto in precedenza per rispondere alla domanda come capire se ti hanno bloccato su WhatsApp, il contatto bloccato non potrà vedere le informazioni relative al tuo ultimo accesso, al tuo stato, alla tua foto profilo.
È bene sapere che bloccare qualcuno non farà sì che il suo venga rimosso contatto dalla tua lista contatti, né tu verrai rimosso dalla sua lista contatti. Per eliminare del tutto un contatto dovrai eliminarlo dalla rubrica del telefono.

Come bloccare una persona su WhatsApp

Se ti è venuto in mente che hai contatti inopportuni che non vuoi abbiano la possibilità di scriverti o di vedere le tue informazioni, potrai bloccarli in poche semplici mosse:

  • Vai sulle impostazioni, poi su Account e quindi in Privacy.
  • Clicca su “Contatti bloccati”, quindi sull’icona o sulla scritta “Aggiungi contatto”
  • Dalla lista che si aprirà, seleziona il contatto da bloccare.

Puoi bloccare una persona anche aprendo la chat con il contatto in questione e cliccando sul suo nome per aprire le impostazioni della chat. Quindi scorri fino in fondo e clicca su “Blocca contatto”.

Potrai sbloccare il contatto quando vorrai, semplicemente sui contatti bloccati e toccando “Sblocca contatto”, oppure inviando un messaggio al contatto bloccato: WhatsApp ti chiederà di sbloccare il contatto. Ricorda che se sblocchi un contatto non riceverai alcun messaggio o alcuna chiamata che quel contatto ti aveva inviato quando era bloccato.

Tag di questo articolo:

WhatsappApp