17 Febbraio 2019

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Collegare il PC alla TV: come guardare i contenuti video sulla televisione

Collegare il PC alla TV: come guardare i contenuti video sulla televisione

Scritto da Vittoria Vecchio

- 22 Febbraio 2018

Guida completa per collegare il PC alla TV, piccoli passi per capire come guardare i contenuti video direttamente dal televisore.

Riuscire a collegare il PC alla TV è molto utile in quanto ci troviamo spesso situazioni nelle quali magari stiamo guardando un programma, un video su YouTube o una serie TV su Nextflix e siamo costretti a vedere il contenuto dallo schermo del computer. In questi casi effettuare il collegamento è più semplice di quello che sembra, vediamo insieme come fare.

Per fare quanto abbiamo appena detto, possiamo utilizzare i classici cavi di collegamento, oppure possiamo scegliere di ricorrere a dispositivi connessi tramite rete wireless. Quali sono le differenze?

  • Collegamento via cavo: è immediato, non comporta ritardi fra l’azione visualizzata sul PC e quella trasmessa sul televisore e non richiede alcuna connessione internet.
  • Collegamento wireless: risulta inevitabilmente più comodo rispetto ad un normale collegamento via cavo. Il vantaggio di questo metodo è che utilizzando una connessione wi-fi è possibile trasmettere lo stesso contenuto a più televisori. Lo svantaggio invece è che questo tipo di collegamento può risentire di “lag”, ossia di ritardi fra l’azione compiuta nel PC e quella trasmessa nello schermo del televisore, magari a causa di un collegamento ad internet non abbastanza veloce.

Cosa molto importante da considerare nella scelta del tipo di connessione da utilizzare, è che entrambi i dispositivi che si andranno a collegare dovranno rispettare gli stessi standard tecnici.

Nel caso di connessione via cavo si tratta della stessa porta nella quale andremo ad inserirlo, ad esempio quella HDMI, che deve essere presente sia sul televisore che sul computer. Nel caso invece di una connessione wireless, il televisore dovrebbe essere munito di un adattatore o essere già predisposto per ricevere il segnale che arriva dal computer; i due dispositivi inoltre devono essere connessi alla stessa rete wireless.

Collegare il PC alla TV via cavo

La prima cosa da fare prima di recarsi in un punto vendita per acquistare il cavo per effettuare il nostro collegamento, è fondamentale controllare di quale attacco in particolare questo deve essere fornito. Guardando sul retro della nostra TV e del nostro PC, bisogna quindi capire quali sono le porte disponibili, così da non fare acquisti sbagliati.

Di seguito un piccolo elenco dei cavi più utilizzati

  • HDMI: è senza dubbio il modo più diffuso in quanto è supportato dalla maggior parte dei PC e da tutti i televisori degli ultimi anni. Consente di trasmettere i contenuti video in Full HD ed i contenuti audio senza dover usufruire dell’aggiunta di altri cavi.
  • VGA: è lo stesso cavo che viene utilizzato solitamente per collegare il PC al monitor, supporta però soltanto i flussi video e quindi nel caso in cui venga utilizzato questo metodo si ha la necessita di associarne un altro appositamente per i contenuti audio.
  • S-Video: è un cavo con un piccolo spinotto rotondo, collegabile abbastanza facilmente alla maggior parte dei PC e alla TV tramite i classici adattatori Scart. Anche questo tipo di cavo però supporta soltanto i flussi video, e quindi necessita di un cavo aggiuntivo per poter creare un collegamento relativo ai flussi audio.


Una volta aver acquistato uno dei cavi descritti sopra (tra questi dovrebbe sicuramente esserci uno che fa al caso nostro), iniziare a vedere il contenuto direttamente dalla TV sarà semplicissimo.

Dopo aver attaccato lo spinotto ad entrambe le prese, il collegamento dovrebbe avvenire automaticamente. Nel caso in cui non fosse così, tramite il telecomando della TV dovremo semplicemente sintonizzarci sul canale relativo al collegamento.

Collegare il PC alla TV tramite wireless

Un ulteriore modo per collegare il PC alla TV, senza l’utilizzo di fili in giro per casa, è quello tramite connessione wireless, anche se è giusto precisare che a volte la qualità del video trasmessa non è delle migliori.

Chromecast
È uno degli strumenti più economici per creare questo genere di collegamenti. Si tratta di una chiavetta che si collega alle porte HDMI e USB della tv e trasmette diversi tipi di contenuti allo schermo, tra cui quello del desktop del PC o anche dello schermo dello smartphone o del tablet.
È un apparecchio acquistabile dallo store ufficiale di Google e che viene attivato istallando Google Chrome sul pc. Da questo poi basta semplicemente selezionare la voce Trasmetti dal menu, quindi Trasmetti a ed il gioco è fatto.

Apple TV
Nel caso in cui avessimo un Mac possiamo utilizzare questo strumento, che si collega alla tv tramite il cavo HDMI e permette di inviare a quest’ultimo i contenuti tramite connessione wireless. Funziona grazie ad una tecnologia chiamata AirPlay, che consente la trasmissione dei contenuti in streaming da OS X, iPhone o iPad. Apple TV non richiede alcun tipo di configurazione e per utilizzarlo basta cliccare sull’icona della duplicazione presente sul menu del Mac e selezionare la voce Apple TV.

Potrebbero interessarti