25 Giugno 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Call center, difficile parlare con operatore? Ecco cosa fare

Call center, difficile parlare con operatore? Ecco cosa fare

Scritto da Redazione

- 19 Dicembre 2016

Call Center, a volte una vera gabbia senza uscita e senza possibilità di parlare con un operatore.

Call Center: non sempre è semplice contattare gli operatori della propria linea telefonica, quelli di un servizio pubblico o di un sito web.

Il call center ha la funzione di chiarire dubbi, perplessità, informazioni ai clienti, ma non sempre adempie ai suoi doveri.

Purtroppo, non capita di rado che, chiamando un call center, la vocina del risponditore automatico, ci indichi di fare delle operazione numeriche (tra l’altro, per alcuni utenti, anche piuttosto complesse), che finiscono solo per farci aspettare, inutilmente, tantissimo tempo al telefono.

Dovremmo essere consapevoli che questa non dovrebbe essere la realtà, le cose dovrebbero andare diversamente.

Se, infatti, il call center non ti consente di parlare con un operatore ma vincola il cliente trattenendolo troppo al telefono, per giunta senza risolvere alcun tipo di problema, allora c’è qualcosa di che non va.

C’è chi lamentandosi del call center automatico (IVR) di H3G, ha aperto una polemica che ha finito per mandare diritto in tribunale il noto marchio.

Agcom ha , infine, deciso di multare con 300mila euro il servizio clienti 133 di 3 Italia per non aver rispettato le norme che regolano il funzionamento stesso dei call center in Italia, strutture nella quali devono essere presenti in carne ed ossa degli operatori.

Questo requisito non è opinabile, bensì imprescindibile secondo la delibera 79 del 2009 dell’Autorità.

Qualsiasi utente deve poter avere la possibilità di parlare con un operatore, se lo vuole. A quanto pare però, il servizio 133 della Tre, non permetteva di parlare con l’operatore, perché il rispondere automatico si protraeva troppo a lungo esasperando gli utenti.

I messaggi pre-registrati, non avevano altro fine che quello di dare all’utente la possibilità di essere ricontatti da un operatore appena possibile. Ma tutto questo cozza con la delibera che fa esplicitamente riferimento al diritto di: “parlare in tempo reale con un addetto”.

Oltre alla sanzione amministrativa salatissima per la violazione della legge, AgCom ha anche diffidato la Società dall’intraprendere ogni attività e/o comportamento che violasse le regole suddette.

Potrebbero interessarti