23 Maggio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

California: vietato l’uso dello smartphone alla guida

California: vietato l'uso dello smartphone alla guida

Scritto da Redazione

- 6 Gennaio 2017

Per diminuire il numero annuo di incidenti, la California ha deciso di proibire severamente l’utilizzo dello smartphone alla guida

Gli incidenti su strada sono in forte aumento. L’utilizzo dello smartphone alla guida, è una delle prima cause di questi incidenti spesso mortali. Per diminuire il loro numero, in California è stata adottata una strategia tanto semplice quanto efficace. Stiamo parlando dell’introduzione di una legge che non consente di usare lo smartphone mentre si è al volante. I morti su strada sono davvero troppi, ed è per questo che si è giunti ad una legge così proibizionistica. È un cambiamento che ha fatto tanto discutere i cittadini californiani. Si tratta di un importante cambiamento per forse altri stati dovrebbero adottare.
Lo scopo però è nobile: diminuire il numero dei morti sulle strade in forte crescita. I dati, delle recenti statistiche, nel 2015 più di 3.400 persone sono morti in incidenti che coinvolgevano almeno un autista poco attento e magari distratto dal cellulare. Sono già parecchi gli stati, che negli Stati Uniti, stanno usando queste misure forti contro l’utilizzo di dispositivi elettronici come smartphone e tablet durante la guida. Gli aggeggi elettronici che usiamo tutti i giorni, non fanno altro che distrarci mentre siamo al voltante e, si sa che basta semplicemente leggere una notifica per perdere il controllo del veicolo.
Anche se, al momento, sono 46 stati in cui sono stati messo gli sms mentre si è al volante, e solamente 14 stati proibiscono l’utilizzo degli smartphone. Fino a questo momento, infatti, in California era vietato inviare messaggi e fare telefonate, ma non usare i social: Twitter, Facebook e altre applicazioni o guardare video in streaming. Cosa ne penseranno i cittadini californiani? Beh, sicuramente non in tanti l’avranno presa bene questa legge. C’è chi la trova piuttosto estrema, ma, in fondo, è finalizzata a preservare la sicurezza e, in casi estremi, anche la vita delle persone che sono al volante o, anche, dei semplici passanti.

Potrebbero interessarti