24 Maggio 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

Apple Watch, è il momento di diventare compatibile con Android

Apple Watch, è il momento di diventare compatibile con Android

Scritto da Redazione

- 22 Gennaio 2017

La gara tra gli smartwatch dovrebbe essere finita e pare che l’Apple Watch sia il vincitore, anche se dovrebbe fare un passo indietro e diventare compatibile con Android.

Anche se l’azienda di Cupertino rimane il produttore leader di smartwatch, c’è comunque una forte concorrenza di mercato, se si pensa a quelli prodotti da Samsung, che rappresentano delle valide alternative all’Apple Watch.

La quota di mercato di Apple potrebbe essere ulteriormente abbassata a seguito del rilascio di Android Wear 2.0. Il sistema operativo aggiornato sarà rilasciato a inizio di febbraio al fianco di due orologi realizzati in una collaborazione tra LG e Google.

Android Wear 2.0 aggiungerà nuove funzionalità, come un app store on-watch, che contribuisce a rendere orologi più autonomi dai telefoni e più compatibili con iPhone.

L’orologio di Apple è, sicuramente, uno degli smartwatch più popolari, ma non è la soluzione migliore per tutti. Funziona solo con l’iPhone. Per cambiare questa tendenza e dominare il mercato, Apple dovrebbe supportare l’orologio Android.

L’aggiunta del supporto per Android Watch da parte di Apple potrebbe essere l’ultimo passo da effetuare per tenere testa a Tizen, sistema operativo dello smartwatch di Samsung.

La flessibilità è la chiave

Apple dovrebbe seguire le orme di Fitbit e Garmin, entrambi i quali offrono dispositivi che funzionano in cross-platform. L’orologio di Apple rimane bloccato in iOS. Android Wear su iOS non funziona allo stesso modo sui telefoni Android (anche se questo potrebbe cambiare con Android Wear 2.0).

Ma anche con un insieme limitato di caratteristiche di base, un orologio di Apple su Android sarebbe un acquisto interessante.

Considerare l’iPod

Si potrebbe pensare che sia assurdo, ma Apple potrebbe considerare l’iPod. Apple ha reso disponibile iTunes per Windows, un’azione che non tutti si aspettavano. Quindi, potrebbe essere più flessibile e adeguarsi alle esigenze degli utenti che hanno esigenza di avere dispositivi cross-platform.

Potrebbero interessarti