Chromebook riceveranno l’integrazione ad Android Nougat

0
109

Chromebook riceveranno l’integrazione al nuovo sistema operativo mobile di Google, Android Nougat.

Google ha iniziato a estendere il supporto per il Play Store e ha abilitato le applicazioni Android in modo da farle funzionare su piattaforma Chrome OS nel 2016. Quest’anno, sembra che l’azienda stia anche spingendo l’integrazione di Android Nougat sui Chromebook.

Per la cronaca, l’integrazione di Android su Chromebook si basa su Marshmallow, predecessore di Nougat, anche se, così com’è, l’integrazione manca di varie caratteristiche essenziali.

Caratteristica principale sarà il supporto multi-finestra per Chromebook. Ciò significa che gli utenti saranno in grado di visualizzare le applicazioni side-by-side in modalità split screen. Ma ancora più importante, le applicazioni saranno eseguite in finestre individuali, invece di essere visualizzate come una versione mobile emulata dell’app.

Un altro miglioramento introdotto riguarderà il fatto che queste applicazioni continueranno a funzionare anche quando non sono utilizzate, così gli utenti potranno passare da un’app all’altra, senza arrestare alcun processo.

Questi miglioramenti garantiranno un’esperienza desktop migliorata per Chrome OS. La versione 56 sarà lanciata a fine gennaio, ma non è chiaro se Android Nougat sarà integrato di pari passo a tale uscita.

I Chromebook sono computer portatili che eseguono la piattaforma di Google Chrome OS. Essi hanno diverse caratteristiche mancanti, rispetto ai portatili tradizionali, ma sono meno costosi e più semplici da usare per gli utenti che non hanno realmente bisogno di una workstation potente.

Anche se i Chromebook supportano tutte le applicazioni Google-branded – Gmail, Drive, Documenti, foto e tante altre – è previsto che arriveranno a supportare le applicazioni di Microsoft Office. I Chromebook presentano un equilibrio affascinante tra produttività e semplicità.

Certamente, l’integrazione di Android Nougat 7.0 ai Chromebook potrebbe fare la differenza anche su questi ulteriori dispositivi mobile del colosso delle ricerche di Mountain View. Bisogna solo capire, effettivamente, quando inizierà l’iter effettivo che porta a tale integrazione.

icona_facebooktwittergoogle-plus-icon Hey! Anche tu, come noi, sei un amante della tecnologia e vorresti rimanere sempre aggiornato sulle ultime news ? Niente di più facile, seguici sui nostri social: Facebook, Twitter, Google+.icona_facebooktwittergoogle-plus-icon