24 Novembre 2017

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

AMD, nasce il brand Ryzen per processori desktop e mobile

AMD, nasce il brand Ryzen per processori desktop e mobile

Scritto da Redazione

- 14 Dicembre 2016

AMD battezza il brand Ryzen, per processori desktop e mobile.

Nasce RyZen, il brand che AMD battezza oggi durante un evento live e che sarà il nuovo nome di riferimento per i processori desktop e mobile. Il CEO di AMD, Lisa Su, stima che l’arco di vita della serie RyZen sarà almeno di cinque anni, infatti il nome in codice di queste CPU era fino a poco fa Summit Ridge.

L’attesa sarà ancora un po’ lunga, i nuovi processori saranno commercializzati soltanto verso la metà del 2017. I processori RyZen saranno delle bombe di potenza e innovazione, la frequenza di clock a cui funzioneranno sarà di ben 3,4 Ghz, nella versione desktop si potrà arrivare fino a 8 core in parallelo e con la tecnologia multithreading i threads gestibili salgono a 16. La cache dovrebbe rasentare i 20 Mbytes.

AMD sta testando le CPU della linea RyZen nella configurazione 8 core, la frequenza di clock è di 3,4 Ghz senza neanche applicare tecnologie come Turbo Boost che saranno implementate nei prossimi giorni, prima del lancio ufficiale. Intanto, AMD ha mostrato una demo delle CPU in funzione. Le prestazioni sembrano veramente eccezionali, anche se non si conosce ancora quali o quante versioni di RyZen verranno commercializzate.

Le uniche notizie che arrivano da AMD riguardano la SenseMI technology, ovvero alcune funzioni integrate nei processori della serie RyZen che dovrebbero ottimizzarne l’implementazione. La principale di queste applicazioni è Pure Power, un controllore del consumo della CPU e delle componenti interne che funziona tramite il monitoraggio della temperatura, della frequenza di clock e della tensione dell’alimentazione. Grazie a questa applicazione, sarà possibile diminuire il consumo energetico del processore.

Un’altra applicazione della serie RyZen è Precision Boost, una tecnologia che controlla la temperatura e il margine di alimentazione al fine di poter sfruttare al meglio la potenza di calcolo attraverso l’overclock della CPU. È una tecnologia per il Turbo che varierà la frequenza del clock in modo dinamico.

Con la Extended Frequency Range si potrà andare anche oltre, grazie a un sistema di raffreddamento più efficace si riuscirà a ottenere overclock ancora maggiori. Sistemi di raffreddamento con liquido o con azoto permetteranno automaticamente di ottenere dal processore delle frequenze di funzionamento enormemente elevate.

Neural Net Prediction è un sistema intelligente che analizza in tempo reale la componente software che viene processata ed elabora delle dinamiche lavorative predittive che vengono precaricate, facendo lavorare la CPU in maniera molto più efficiente.

Infine, l’applicazione Smart Prefetch funziona tramite algoritmi che anticipano i dati richiesti dal processore, snellendo molto il processo di caricamento e sfruttando una cache interna che permetterà alla CPU di elaborare le informazioni in modo notevolmente più veloce.

Potrebbero interessarti