23 Maggio 2019

ILoveTech - Il magazine per tutti gli amanti della tecnologia

3 app gratuite per imparare le lingue: quali sono e come funzionano

3 app gratuite per imparare le lingue: quali sono e come funzionano

Scritto da Ludovica Ranaldi

- 8 Marzo 2018

Le app gratuite per imparare le lingue sono un metodo simpatico e veloce per apprendere una nuova lingua. Ecco quindi quali sono le applicazioni gratis più valide.

Le app gratuite per imparare le lingue sono fresche e divertenti, ma anche tra le più gradite da coloro che desiderano approcciarsi a una nuova lingua. Dunque l’obiettivo è quello di indicare le applicazioni da usare per conoscere nuove lingue e tenersi allenati con degli appositi esercizi, facili e dinamici.

Oggi c’è molta competitività rispetto alla conoscenza delle lingue, sapere l’inglese ad esempio è imprescindibile. Perciò se si vuole imparare un idioma o mantenersi allenati, occorre trovare delle soluzioni che permettano di raggiungere lo scopo.

Non sempre però si ritiene opportuno frequentare un corso, i motivi possono essere tra i più disparati: sondare il terreno prima di prendere delle lezioni; non avere la disponibilità economica; più semplicemente non si vuole investire con il denaro; oppure si conosce già la lingua e si vuole solo ricevere conferme quando si ha un dubbio; e via dicendo.

App gratuite per imparare le lingue: Mondly

Con Mondly ogni utente può imparare la lingua che si desidera con delle lezioni giornaliere. Tutto viene alleggerito da un’atmosfera ludica, in questo modo si potrà apprendere una lingua in maniera rapida e veloce senza dover sottostare a quelle noiose restrizioni che solitamente la scuola impone.

Ecco cosa si può fare con l’app:

  • Note vocali audio nitide, per imparare la corretta pronuncia;
  • Riconoscimento vocale per capire se la propria pronuncia è corretta;
  • Pacchetti a tema per far memorizza frasi utili e circostanziali;
  • Toccare su un verbo per sapere come si coniuga.

Se Mondly ha stuzzicato la curiosità, questi sono i passaggi da seguire per installare l’app in maniera corretta:

  • Andare su Play Store;
  • Digitare nella barra di ricerca Mondly;
  • Fare clic sull’icona e poi su Installa;
  • Aprire l’app;
  • Procedere con la registrazione compilando i campi richiesti.

A questo punto non resta che indicare la lingua che si vuole imparare e iniziare con il percoso indicato da Mondly.

HiNative - Impara ogni lingua

Tra le app gratuite per imparare le lingue c’è HiNative, un’applicazione che connette gli utenti iscritti e permette di interagire tra di loro. La particolarità di questo servizio sta nel fatto che si ricevono opinioni, risposte e consigli direttamente da chi è madrelingua. Questo significa che anche tu stesso puoi improvvisarti insegnante per qualcuno.

Incredibile vero? Per capire meglio di cosa si tratta illustreremo tutte le opzioni che sono disponibili sull’app di HiNative:

  • Si possono fare domande su una lingua: richiedere informazioni su un tempo verbale; l’uso dei phrasal verbs; come sfruttare un vocabolo; ecc.;
  • Si può chiedere se la propria pronuncia è corretta. Quindi è possibile registrare un vocale, condividerlo sulla piattaforma e ricevere il feed dagli utenti madrelingua con un commento oppure un altro vocale con la pronuncia giusta;
  • Domandare una traduzione. Due sono le strade che si possono seguire: la prima scrivere una frase e chiedere che venga tradotta nella lingua che si desidera, la seconda è di riportare la traduzione di una frase e domandare se è stata fatta in maniera corretta.

Per muovere i primi passi bisogna:

  • Accedere a Play Store;
  • Nella barra di ricerca inserire HiNative e cliccare su installa o ottieni;

  • Avviare l’app;
  • Cliccare si Registrati (o Register) e inserire tutte le informazioni personali, la lingua di appartenenza e le lingue che si desidera imparare con i rispettivi livelli;

  • Confermare l’account dalla mail;
  • Se non lo si è fatto prima impostare dalle opzioni la lingua di interfaccia: cliccare su icona raffigurante un volto, poi su opzioni, successivamente fare tap su Cambia lingua e selezionare quella che si desidera;
  • Ora è possibile fare le proprie domande cliccando su Domanda in alto a destra e scegliere tra le varie opzioni oppure rispondere alle richieste da parte degli altri utenti che si trovano sulla Home.

Duolingo

Infine tra le app gratuite per imparare le lingue non si può non citare Duolingo, un’applicazione crowdsourced di traduzione del testo, ciò significa che c’è uno scambio tra il servizio e gli utenti. Se il primo impartisce delle lezioni allora i secondi contribuiscono a tradurre siti web e altri documenti.

Sono tre gli obiettivi che si pone:

  1. Educazione personalizzata. Attraverso l’uso dell’applicazione, Duolingo registra e analizza i dati così da poter migliorare le proprie performance e adattarsi agli utenti. In questo modo vogliono consentire a chiunque di ricevere delle lezioni private.
  2. Imparare divertendosi: sull’app sono disponibili una serie di esercizi impostati come se fossero un gioco. Ci sono livelli da superare e obiettivi da raggiungere;
  3. Rendere accessibile l’impartizione delle lingue a tutti senza costi indipendentemente dal luogo.

Ma come funziona? Vediamolo insieme:

  • Come prima cosa bisogna scaricare il programma sul cellulare seguendo la solita operazione di ricerca in Play Store, mentre se si sceglie di usare l’app da pc è sufficiente entrare nel sito di Duolingo;
  • Cliccare su Cominciamo;
  • Poi scegliere la lingua che si desidera imparare;

  • Creare un profilo e inserire i dati personali;
  • Scegliere l’obiettivo del giorno. Non resta che rimboccarsi le maniche e avanzare di livello, per ricevere punti e imparare sempre più la lingua.

Tag di questo articolo:

AppSmartphoneInternet