Solamente un paio di giorni fa, il gruppo di hacker AntiSec, aveva rivelato al mondo intero di essere in possesso di oltre 12 milioni di UDID Apple, dei quali un milione era stato pubblicato per dare prova di veridicità.

Nella giornata di ieri però, l’FBI ha smentito categoricamente il fatto, negando che nessuno dei propri computer fosse stato violato da un attacco hacker. Oltre a questo, FBI ha anche smentito di aver mai avuto nei propri database, dati identificativi degli utenti che dispongono di un dispositivo Apple.

Oggi è arrivata anche la smentita da parte della stessa Apple che, attraverso le parole della portavoce Natalie Kerris, ha spiegato la situazione: “L’FBI non ha richiesto tali informazioni ad Apple, né mai abbiamo fornito a essa o qualsiasi altra organizzazione questi dati”.

La risposta di Apple è molto simile a quanto aveva affermato in precedenza l’FBI. Ora resta da capire se si sia trattato solamente di uno “scherzo” di brutto gusto, oppure se il gruppo AntiSec ha motivazioni valide per dire determinate cose.

Intanto la battaglia continua e gli hacker affermano di essere in possesso di una grandissima quantità di dati prelevati direttamente da agenzie del governo.